Selezione Ufficiale

STONEWALLING
STONEWALLING

di Huang Ji, Ryuji Otsuka
Giappone, 2022, 148', colore
Sceneggiatura: Huang Ji, Ryuji Otsuka
Le date saranno presto disponibili

fotografia
Ryuji Otsuka
montaggio
Ching-sung Liao
Ryuji Otsuka
Men Du
musica
Chor Guan Ng
suono
Changrui Wang
Xuliang Wang
scenografia
Ryuji Otsuka
Huang Ji

interpreti
Honggui Yao
Xiaoxiong Huang
Zilong Xiao

produzione
YGP-FILM
produttore
Ryuji Otsuka

vendite internazionali
Good Move Media
www.goodmovemedia.com
chan@goodmovemedia.com

 

ufficio stampa internazionale
Gloria Zerbinati
gloria.zerbinati@gmail.com

Alla ventenne Lynn viene detto che ha bisogno di lezioni di inglese, di una scuola per assistenti di volo e di un atteggiamento da arrivista. La sua perseveranza, però, si arresta quando scopre di essere incinta. Indecisa e senza molto tempo a disposizione, racconta al suo ragazzo di aver abortito e poi torna dai suoi genitori sempre in lite e con la loro clinica di medicina tradizionale che versa in condizioni precarie, per capire (ammesso che ci riesca) cosa fare.

Huang Ji, Ryuji Otsuka
2022 Stonewalling
2017 Ben Niao
2013 Trace (doc)

Huang Ji
2012 Jidan he shitou
2010 The Warmth of Orange Peel (cm)
2007 Underground (doc)

Ryuji Otsuka
2014 The Beijing Ants (doc)

«Quando nostra figlia aveva cinque anni, ci faceva spesso una domanda: “Mamma, papà, perché mi avete messo al mondo?”. E mi (Huang Ji) sono tornate in mente mia madre e la mia infanzia. Mia madre era un’ostetrica e spesso mi portava in sala operatoria per assistere a parti o aborti. Da quando la “politica del figlio unico” è stata trasformata nella “politica dei due figli”, le donne cinesi hanno più possibilità di scelta per quanto riguarda la maternità. Tuttavia, il numero di aborti non è diminuito. Perché le donne non hanno deciso di tenere i loro bambini? Sono diventate più insensibili alla gravidanza rispetto al passato? Abbiamo scritto la storia della gestazione di una giovane donna, impiegando dieci mesi di riprese. Volevamo esplorare questa insensibilità durante la realizzazione del film. In quello stesso momento, elaboravamo lentamente il futuro di mia figlia».

Huang Ji (Hunan, 1984) ha studiato sceneggiatura all’Accademia del Cinema di Pechino tra il 2003 e il 2007. Ha diretto Underground, un documentario realizzato nel periodo universitario. Nel 2010, ha scritto e diretto il cortometraggio The Warmth of Orange Peel. L’esordio nel lungometraggio avviene nel 2012 con Jidan he shitou (Egg and Stone). Con questo film si aggiudica il Tiger Award al Festival di Rotterdam e, nel 2013, l’Andrei Tarkovsky IFF Grand Prix. Nel 2017, con Ben Niao (The Foolish Bird), diretto insieme a Ryuji Otsuka, riceve la menzione speciale della giuria di Generation 14+ alla Berlinale.

Ryuji Otsuka (Tokyo, 1972) ha iniziato la sua carriera realizzando documentari per la televisione giapponese. Nel 2005 si è trasferito in Cina per produrre film indipendenti interessati alle tematiche sociali. Da direttore della fotografia, ha lavorato in film come Judge di Jie Liu e A Family Tour di Liang Ying. Nel 2013 ha co-diretto insieme a Huang Ji, il documentario Trace e, l’anno seguente, ha firmato il suo primo documentario, The Beijing Ants. Nel 2015 ha partecipato a Berlinale Talents.