Notti Veneziane

LE FAVOLOSE
THE FABULOUS ONES

di Roberta Torre
Italy, 2022, 75', color
Sceneggiatura: Roberta Torre, Cristian Ceresoli
Le date saranno presto disponibili

fotografia
Stefano Salemme
montaggio
Roberta Torre
Ilaria De Laurentiis
musica
Leonardo Rosi
Tommaso Maresco
suono
Mirko Fabbri
scenografia
Cristina Bartoletti
costumi
Francesca Bellucci

con
Porpora Marcasciano
Nicole De Leo
Sofia Mehiel
Veet Sandeh
Mizia Ciulini
Massimina Lizzeri
Antonia Iaia
Mina Serrano
Patrizia Piccinini
Rocco Castrocielo

produzioni
Stemal Entertainment
Faber Produzioni
con Rai Cinema
produttore
Donatella Palermo
con il contributo di
MiC
con il sostegno di
Regione Emilia-Romagna
con il supporto di
Emilia-Romagna Film Commission
in collaborazione con
MIT (Movimento identità Trans)

distribuzione italiana
Europictures
www.europictures.it
info@europictures.it

ufficio stampa italiano
PUNTOeVIRGOLA
Olivia Alighiero e Flavia Schiavi
www.puntoevirgolamediafarm.com

info@studiopuntoevirgola.com

Succede spesso che in punto di morte le persone trans vengano private della loro identità. Le famiglie si vergognano, i funerali avvengono in gran segreto e sulle lapidi è inciso il nome che avevano prima della transizione vanificando con violenza tutto il percorso compiuto. È quello che accade anche ad Antonia. Le sue amiche si riuniscono per rievocarla, nel tentativo di restituirle la sua identità negata. Le protagoniste, stelle della sconfinata costellazione trans, nel mettere in scena questa storia, la intrecciano con il loro vissuto raccontando storie e ricordi dei loro percorsi.

2022 Le favolose (doc)
2017 Riccardo va all’Inferno
2010 I baci mai dati
2006 Mare Nero
2001 Angela
2000 Sud Side Story
1998 Tano da morire

«Ho cominciato a pensare a un film con Porpora nel 2015. Ho letto i suoi libri, mi sono appassionata alla sua storia, al suo percorso e alle storie delle persone trans che raccontava. Ma ancora non riuscivo a trovarne una in cui potessi ritrovare anche me stessa fino a quando non ho incontrato la storia di Antonia, che rappresenta tutte quelle persone che nell’ultimo viaggio sono state tradite e derubate della loro storia, della loro identità, del percorso che hanno costruito in questa vita. Questo film è un contributo alla ricerca della libertà, un inno a chi fa della propria vita un percorso libero, con forza, coraggio, lacrime, gioia, nonostante tutto».

Regista, sceneggiatrice, scrittrice, Roberta Torre è riconosciuta come una delle artiste più eclettiche del panorama italiano. Nasce a Milano dove, dopo gli studi filosofici, si forma alla Paolo Grassi e alla Luchino Visconti. Esordisce con due musical: Tano da morire, il primo sulla mafia e Sud Side Story. I suoi film sono premiati nei maggiori festival, tra cui Venezia, Cannes, Sundance. Vince svariati David di Donatello e Nastri d’Argento con Tano da morire (1998), Angela (2001), Mare Nero (2006), I baci mai dati (2010), Riccardo va all’Inferno (2017).