Proiezioni Speciali

LA NATURE
NATURE

di Artavazd Pelechian
Francia, Armenia, Germania, 2020, 62', b/n
sceneggiatura Artavazd Pelechian
05 SETTEMBRE 18:00 - Sala Laguna
Prenotazione via mail a laguna.edipore@gmail.com

montaggio
Artavazd Pelechian

produzioni
Fondation Cartier pour l’art contemporain
ZKM – Center for Art and Media

Attraverso un’incredibile maestria nell’uso del montaggio e la costruzione di un paesaggio sonoro essenziale e drammatico, Pelechian sviluppa un’ode alla natura e alla sua immensità attraverso un racconto privo di filtri, audace e profondamente emozionante. Composto dal montaggio di materiali ritrovati che raccontano scene di grandi catastrofi ma anche di fenomeni di spettacolare bellezza e grandiosità, il film segna il ritorno di Pelechian a uno dei temi a lui più cari: la relazione tra l’umanità e il mondo che ci circonda in tutte le sua manifestazioni più grandiose.

2020 La Nature (Nature)
1993 La Vie (Life)
1992 Fin (The End)
1982 Notre Siècle (Our Century)
1975 Les Saisons (The Seasons)
1970 Les Habitants (The Inhabitants)
1969 Nous (We)
1967 Au Début (The Beginning)
1966 La Terre des hommes (Land of the People)
1964 La Patrouille de la montagne (Mountain Patrol)

Artavazd Pelechian (Armenia, 1938) ha svolto vari lavori prima di stabilirsi a Mosca nel 1963 per studiare cinema. Per lui questo linguaggio universale «può esprimere cose che nessun altro linguaggio al mondo è capace di tradurre». Nel mondo del cinema Pelechian è un regista allo stesso tempo acclamato e sconosciuto. Ha un modo molto particolare di fare film, senza attori o dialoghi. I suoi film raccontano la grandezza, le speranze e i tumulti della storia dell’umanità, con un montaggio particolarmente inusuale. Pelechian ha inventato il “montaggio a distanza”, una tecnica che potenzia l’energia dei suoi film. Il regista dà inoltre ampio spazio alla musica, considerando suono e immagine sullo stesso piano e utilizzando la musica classica e la varietà degli strumenti orchestrali per aggiungere potenza ai suoi film.