2020
CHI SIAMO
PARTNER
ISCRIZIONI
ARCHIVIO
CONTATTI

2012: 9th edition

august 30
september 8
 
NEWS
FILM
Selezione Ufficiale
Eventi Speciali
Venice Nights
Miu Miu Women's Tales
Progetti Speciali
Notti Veneziane - L'isola degli Autori
Premio Lux
PROGRAMMA
INCONTRI
INTERVISTE
GALLERY

main sponsor





creative partner




PROGRAMMAZIONE

31/08/2012 h 22:25Casa degli Autori - La Pagoda
Ingresso libero
Venice Nights
THE GOLDEN TEMPLE
di Enrico Masi
Prima mondiale
 
Regno Unito, Italia, Francia, 70', HD, 16mm, colore, bn
 
sceneggiatura Stefano Migliore, Enrico Masi
fotografia Giuliana Fantoni, Alberto Gemmi
montaggio Giuseppe Petruzzellis
musica Zende Music
suono Jacopo Bonora
direttori artistici Stefano Croci, Sophie Westerlind
con Mike Wells, Sue Jackson, Osita Madu, Julian Cheyne
Apostle Ben, Tonia Richardson, Robb Williams, Iain Sinclair
produttore Jerome Walter Guegen, Stefano Migliore
produzione Caucaso
Via Cà Selvatica, 6, 40123, Bologna, Italia
Tel +39 3492902672
Courtenay Square 10, London, UK
Tel +44 (0) 7428210242
 
ufficio stampa Erika Gardumi
Rizoma - Studio Giornalistico Associato
Via Marconi 3, 40122 Bologna, Italia
Tel +39 0510563855 - +39 339 5084596
 
 
 
Come un bambino che cerca di riempire l'infinità del mare con la sabbia, un processo titanico e un'apocalittica urgenza: comprendere il sistema che sta dietro ai Giochi Olimpici. Considerare il problema nel suo insieme, come un evento organico di massa che avviene nella città di Londra. Avvicinarsi a un maxi evento collettivo nel cuore del capitalismo attraverso un'odissea umana, una deriva urbana iniziata con gli effetti ereditati dal colonialismo, per finire nell'era dei primitivi digitali.
«La prima volta che mi sono avvicinato al sistema dei canali a Londra, ho scoperto un mondo completamente nuovo, in qualche modo nascosto dall'ordine precostituito della città, fatto di simboli, icone e stereotipi ben noti a tutto il mondo. Poi ho pensato al protagonista del film, dopo aver avuto un sogno profetico. Era un uomo che vive su una barca. Con il passare del tempo un grande evento si sarebbe scontrato con la sua vita (stra)ordinaria. Un grande evento sportivo chiamato Olimpiadi. Questo era quanto succedeva nel sogno, finché un giorno parlando con lo scrittore Iain Sinclair sul futuro dell'Est di Londra, quest'uomo divenne realtà. Il suo nome era Mike Wells. Ci incontrammo in prossimità di un altro importante scenario, una nuova area in costruzione sulle ceneri delle paludi dì Stratford, fatta di ferrovie in abbandono, comunità marginali di gitani e la valle del fiume Lea. Qui sorgerà il Villaggio Olimpico. Anche in questo scenario c'erano canali, ma circondati da stadi, servizi, nuovi quartieri residenziali e un mastodontico edificio che sembra incorniciare cìelo e terra: un nuovo centro commendale, il più grande d'Europa. Abbiamo cominciato a perimetrare questa zona e abbiamo scoperto ulteriori problemi, altri conflitti, storie umane, un caleidoscopio di personaggi differenti tutti colpiti dalla stessa sindrome» (Enrico Masi).
 
Enrico Masi (Bologna, Italia, 1983), musicista e regista, nel 2006 concentra le proprie energie sul cinema, iniziando un film di ricerca dal titolo Shooting Postmoderno. Il primo esperimento è un cortometraggio girato in Francia dal titolo La situation est Claire. Nel 2009, gira il documentario Khalid, presentato in numerosi festival internazionali. Mentre il cortometraggio Ulisse Futura è stato proiettato a Parigi, Ecole des Beaux Arts, e al Genova Film Festival. Nel 2010 realizza Giussano, una ricerca sulla Lega Nord. Nel 2012, I colonnelli di Roma viene selezionato al RIFF (Rome Independent Film Festival).



DOWNLOAD

PHOTOGALLERY HIGH RES
© Associazione Culturale Giornate degli Autori - via Panaro 17 (RM) - P.IVA 08079171008 Design: EU-GENIA srl - Webmaster: Daniele Sorrentino