ON NE SAURAIT PENSER À RIEN

Venerdì 30 Agosto 2019
11:00 Villa degli Autori 

Enrico Ghezzi incontra il pubblico delle Giornate. E lo porta in quel suo mondo nel quale ha immaginato l'impensabile, anticipato tendenze e inventato programmi cult come Blob, diventato sin dalla sua nascita, sul finire degli anni Ottanta, quasi un modo di dire ormai parte della cultura popolare italiana.

Oggi Ghezzi, con MalastradafilmZomiaH12 - una banda di ventura diventata redazione negli ultimi mesi - sta sviluppando un film a partire dal materiale raccolto in più di cinquecento cassette da lui girate negli ultimi trent'anni. Vita privata e maestri del cinema impressi sullo stesso nastro, tra critica, viaggi, volti, luoghi e invenzione di un nuovo genere.

«Il cinema è il primo momento in cui il mondo si rivede - aveva detto qualche anno fa Ghezzi proprio a Venezia -. Poi sappiamo che è finto, che è un trucco []. È un piccolo sistema, meccanico, banale, semplice, corruttibile, però è sufficiente a produrre un rivedersi del mondo». Dalla redazione aggiungono: «Non ci è mai interessato fare senza vivere, senza amare, non ci è mai interessato fare questo film per altri motivi».

Indietro | Condividi su